Assistente cercasi

Nonostante io sia una persona riluttante nel delegare i compiti a qualcun’altro, in questa fase della vita mi sono resa conto di aver necessità di un assistente, che possa smaltire il mio lavoro e diventare autonomo nel tempo. Ho effettuato qualche colloquio e – tra le tante – ho scelto Miranda per una settimana di prova.

La prima cosa che le ho chiesto è di cercare online un prodotto per tenersi in forma ad un prezzo competitivo, con le caratteristiche da me desiderate e di acquistarlo in autonomia: un compito facile, un’azione che in realtà dovrebbe saper fare velocemente. Purtroppo non è andata così, infatti per l’acquisto di un solo prodotto ho ricevuto 3 telefonate – 1 mail e due messaggi su messenger. Da qui mi sono resa conto che Miranda non fosse la persona giusta per me.

Dopo soli due giorni ho parlato con la ragazza ed ho riattivato il meccanismo di ricerca e colloquio, espandendo la ricerca sia nelle donne che negli uomini. Per fortuna ho trovato Luca, aspirante floreal designer, con esperienza nel mondo dei piccoli eventi e grandi doti organizzative (neanche a dirlo l’acquisto online l’ha effettuato in pochi secondi, senza ma e senza se). Una settimana di prova svolta alla perfezione che si è trasformata in 3 mesi di prova, dove Luca potrà imparare e sicuramente aiutarmi in tutto il caos che si crea prima – durante e dopo un evento!

I gemelli hanno conosciuto il nuovo assistente e, con mia somma sorpresa, lo hanno trovato molto simpatico tanto da volergli regalare la loro merenda! Unica nota dolente è mio marito, che trova Luca troppo giovane – troppo carino e troppo a stretto contatto con sua moglie; gli ho fatto capire che non ci fosse nulla da preoccuparsi, per tanti motivi e credo si sia convinto – credo e spero – .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *